13 Marzo 2016 – Primavera Classic


Primavera Classic dalle “Gocce Imperiali… agli Sciatt”

oasi-celti

Alle soglie del primo giorno di primavera, il 13 marzo 2016, si è svolta la prima manifestazione del Classic Club Italia, organizzata nell’Alto Lario. Più di 40 le vetture iscritte tra Alfa Romeo, Autobianchi, Ferrari, Fiat, Innocenti, Jaguar, Lancia, Maserati, Mercedes, Morris, MG, Porsche, Renault e Volkswagen.

Le più “anziane”: Lancia Augusta del 1933, Mercedes 170 Cabrio del 1939 e Lancia Ardea 4^ serie del 1950.

A seguire tante altre belle vetture degli anni 50-60, da una Morris Minor Traveller ad una Jaguar MK2, da una Lancia Flavia Coupé ed una Lancia Appia 3^ serie e così via tutte le altre, tutte belle nelle forme e nei colori.

Più di 80 partecipanti, dopo il ritrovo all’Oasi dei Celti di Dorio, in un angolo delizioso del Lago di Como dove ci furono nel II e III secolo a.C. i primi insediamenti di queste popolazioni nordiche, sono partiti alla volta dell’Abbazia di Piona, in altra splendida posizione panoramica, per la visita del Complesso Monastico dove i benedettini tra il 1100 ed il 1200 costruirono prima la Chiesa e poi il magnifico Chiostro ornato di affreschi e 41 colonnine di marmo, con capitelli in stile gotico, tutte diverse l’una dall’altra.
Un vero gioiello e uno dei rari esempi claustrali di epoca romanica conservatisi in Lombardia.

Terminata la visita all’Abbazia, con anche gli acquisti di elisir, creme e le famose Gocce Imperiali prodotte dai monaci, gli equipaggi sono partiti muniti di road-book per la prova di abilità a media imposta e rilevamento nascosto, attraversando Colico ed il suo bel lungolago per arrivare al Ristorante Dai Goggia.

Durante il pranzo si è svolta una prova di abilità a quiz mentre i nostri palati venivano deliziati dalle specialità della casa, tra cui i famosi sciatt. Le premiazioni, che hanno visto protagonisti i primi tre classificati della gara di regolarità (1° Sforza Massimo – 2° Frattini Arturo – 3° Merlo Alberto), l’equipaggio arrivato da più lontano (Rossetto Francesco e Letizia da Pordenone) ed il primo classificato della prova-quiz (Zeno Mauro e Rosella), hanno chiuso un evento che andrà ad aggiungersi agli altri nei nostri ricordi.

Grazie a tutti coloro che con la loro partecipazione hanno contribuito a realizzarlo.
Anna Zanarini

Foto Gallery

articolo giornale lecco post raduno 002